Ecologia

consapevolezza e stili di vita sostenibili

EcoHub

centro polivalente ecologico e olistico

Difesa del Territorio

tutela e salvaguardia

Acqua

bene comune e risorsa essenziale

Rifiuti

riduzione riciclo e raccolta differenziata

Alimentazione e Salute

cibo per il corpo e l'anima

Agricoltura

nel rispetto di MadreTerra biologico biodinamico permacultura

Orto Giardino Balcone

un tesoro a portata di tutti

Economia locale

altro lavoro cooperazione e impresa per una vita sostenibile

Risparmio energetico

ridurre i consumi

Casa Ecologica

nuovi modi per abitare bioedilizia feng shui bioarchitettura

Energie Rinnovabili

la nuova rivoluzione

Medicine Naturali

al servizio di anima e corpo la forza curatrice della natura

Corpo Mente Spirito

trovare se stessi con le tecniche olistiche

Trasporti e mobilita'

troppe auto ai Castelli !

Parco dei Castelli

notizie e idee dal Parco

Arte e Cultura

la bellezza salvera' il mondo

Interviste

storie personaggi e voci dai Castelli

Castelli e Memoria

tradizione luoghi e ricordi

Reti Solidali

insieme per fare e condividere

Libri e Musica

scelti e consigliati da ecocastelli.it


15 GIUGNO 2013 LANUVIO A LANUVIO UN OSSERVATORIO SULL'ACQUA PUBBLICA

TRASPARENTI COME L’ACQUA: A LANUVIO UN OSSERVATORIO SULL’ACQUA PUBBLICA.

Sabato 15 giugno, in Piazza Carlo Fontana, dalle ore 10.00 alle 13.00, il primo appuntamento informativo.

A Lanuvio nasce e prende il via l’Osservatorio per la qualità dell'acqua pubblica.  Un argomento, questo della qualità delle acque fornite dal servizio idrico, tanto urgente e vitale da spingere un gruppo di cittadini a dedicarsi al suo studio e alla successiva diffusione al pubblico di informazioni, al riguardo purtroppo straordinariamente carenti. 

Il primo degli incontri aperti di informazione è stato fissato dagli “osservatori” a sabato prossimo, 15 giugno, dalle 10.00 alle 13.00 in Piazza Carlo Fontana a Lanuvio.  Attraverso una mostra illustrativa ed interventi esplicativi verranno forniti alla cittadinanza strumenti di consapevolezza e sensibilizzazione, risposte a domande che in troppi continuano a porsi: a chi appartiene, per esempio, l’acqua?  E chi la governa?  Da questi punti di partenza alla situazione degli acquedotti cittadini ed i cambiamenti della qualità dell’acqua fornita a Lanuvio e nei Castelli Romani; dalle spese di gestione a quelle d’utenza; dal controllo sulla qualità del servizio idrico allo specifico della qualità del bene; dalla scarsità dell’informazione in merito al governo ACEA alle migliorie che sindaci e cittadini aderenti all’ATO2 potrebbero apportare tramite partecipazione aperta, per concludere con qualche buon esempio di governo pubblico dell’acqua, buone pratiche da cui trarre spunto.

Il tema, più che attuale, riguarda non soltanto il comune castellano da cui l’iniziativa parte, ma sappiamo coinvolge tante delle cittadine di bacino.  L’urgenza della questione potrebbe dunque in prospettiva spingere i comuni dei Castelli Romani a supportare e far crescere l’iniziativa, come il gruppo degli “osservatori” lanuvini auspica.
Intanto l’appuntamento è a Lanuvio, in Piazza Carlo Fontana, per sabato 15 giugno, dalle ore 10.00 alle 13.00.


Scrivi un commento
lascia la tua opinione.

nome


e-mail(obbligatoria, ma non verrà pubblicata)


sito (facoltativo)


testo del commento




Calendario Eventi

eventi incontri spettacoli corsi e seminari

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

ECOCASTELLI.it

Un sito per vivere al meglio i Castelli Romani, con i loro problemi e con i loro tesori. Uno sguardo attento ad una vita sana e sostenibile, responsabile ecologicamente e socialmente. Tutte le informazioni su quello che si muove di positivo nel territorio dei Castelli e loro dintorni: iniziative, incontri, notizie, eventi, spettacoli.

 

E anche un sito per incontrarsi e conoscere nuove possibilità, discutere e dibattere, scambiare opinioni, informarsi e documentarsi. In più una vetrina privilegiata ed uno spazio specializzato per le attività culturali ambientali e olistiche.

PAUL HAWKEN

          UNA BENEDETTA IRREQUIETEZZA