Ecologia

consapevolezza e stili di vita sostenibili

EcoHub

centro polivalente ecologico e olistico

Difesa del Territorio

tutela e salvaguardia

Acqua

bene comune e risorsa essenziale

Rifiuti

riduzione riciclo e raccolta differenziata

Alimentazione e Salute

cibo per il corpo e l'anima

Agricoltura

nel rispetto di MadreTerra biologico biodinamico permacultura

Orto Giardino Balcone

un tesoro a portata di tutti

Economia locale

altro lavoro cooperazione e impresa per una vita sostenibile

Risparmio energetico

ridurre i consumi

Casa Ecologica

nuovi modi per abitare bioedilizia feng shui bioarchitettura

Energie Rinnovabili

la nuova rivoluzione

Medicine Naturali

al servizio di anima e corpo la forza curatrice della natura

Corpo Mente Spirito

trovare se stessi con le tecniche olistiche

Trasporti e mobilita'

troppe auto ai Castelli !

Parco dei Castelli

notizie e idee dal Parco

Arte e Cultura

la bellezza salvera' il mondo

Interviste

storie personaggi e voci dai Castelli

Castelli e Memoria

tradizione luoghi e ricordi

Reti Solidali

insieme per fare e condividere

Libri e Musica

scelti e consigliati da ecocastelli.it


I TESORI DEL PARCO: LA CICALA

C'è un piccolo animale che può rappresentare senza dubbio i mesi di gran calura che caratterizzano la nostra estate: la cicala. Si tratta di un grosso insetto di circa tre, quattro centimetri dal corpo tozzo, con grandi occhi composti e due paia d'ali trasparenti tenute a riposo sopra il corpo che nell'insetto adulto è marrone. Nella sua fase adulta vive tra le chiome degli alberi compiendo solo brevi voli per la ricerca del partner. In varie specie la cicala è un animale presente in tutte le zone calde del mondo, e nel comune sentire è simbolo di persona non previdente e nullafacente - ricordate la favola di La Fontaine "La cicala e la formica"? In realtà la cicala è un insetto che può rappresentare meglio un artista che non si occupa di accumulare, ma avendo già di che vivere dalla natura, si diletta solo della sua arte preferita.

La specie più comune in Italia ha un nome scentifico molto poetico, Lyristes plebejus e tutti possiamo dire di aver udito il monotono frinire del maschio che posato su un ramo intona per tutto il giorno. Spesso nelle zone appropriate, come le pinete marine, il numero di individui è talmente alto che il frinire di ogni singola cicala diventa un rumore assordante e nelle giornate più calde e afose prosegue, seppure attenuato, anche di notte. Questo suono è prodotto da speciali organi stridulanti detti timballi situati nell'addome del maschio dove membrane e sacchi aerei (un vero e proprio strumento musicale)  sono  mossi da potenti muscoli e producono il canto monotono e incessante che tutti conosciamo che non è altro che il richiamo sessuale della specie.

La vita delle varie specie di cicala è caratterizzata da una lunga fase ipogea (vale a dire che vivono a lungo sotto terra), per alcune delle quali può durare anche diciasette anni, mentre è di circa tre, quattro anni nelle specie nostrane. Dopo l'accoppiamento la femmina depone le uova sui tessuti degli alberi; le larve, che come gli adulti si nutrono della linfa delle piante, dopo un prima fase di vita arborea prima dell'inverno scendono nel terreno dove completeranno la loro crescita nutrendosi della linfa che suggono dalle radici delle stesse piante che le ospiteranno tra le loro fronde dopo qualche anno.

Figlie della terra,  nell’antica Grecia erano onorate dagli ateniesi a tal punto che fermagli d'oro a forma di cicala erano usati come ornamento per capelli dai nobili dell'età arcadica. Per Platone sono reincarnazioni di artisti che hanno smesso ogni altra attività terrena per dedicarsi solo al canto e alla musica. Definite querule e noiose da Virgilio sono invece elogiate dal Carducci ne "Le risorse di S.Miniato".

FG

 

 


 


Scrivi un commento
lascia la tua opinione.

nome


e-mail(obbligatoria, ma non verrà pubblicata)


sito (facoltativo)


testo del commento




Calendario Eventi

eventi incontri spettacoli corsi e seminari

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

ECOCASTELLI.it

Un sito per vivere al meglio i Castelli Romani, con i loro problemi e con i loro tesori. Uno sguardo attento ad una vita sana e sostenibile, responsabile ecologicamente e socialmente. Tutte le informazioni su quello che si muove di positivo nel territorio dei Castelli e loro dintorni: iniziative, incontri, notizie, eventi, spettacoli.

 

E anche un sito per incontrarsi e conoscere nuove possibilità, discutere e dibattere, scambiare opinioni, informarsi e documentarsi. In più una vetrina privilegiata ed uno spazio specializzato per le attività culturali ambientali e olistiche.

PAUL HAWKEN

          UNA BENEDETTA IRREQUIETEZZA